Nasce l’OIDUR – Osservatorio Internazionale Diritti Umani e Ricerca


L’OIDUR, l’Osservatorio Internazionale Diritti Umani e Ricerca, nasce dall’intesa consolidata nel tempo, delle Associazioni Mete Onlus (Presieduta da Giorgia Butera) e Protea Human Rights (Presieduta da Sara Baresi). Le due Associazioni basate in Italia ed impegnate nella difesa e tutela dei diritti umani in ambito internazionale, nella salvaguardia della convivenza civile e democratica, e nella inclusione sociale in ogni sua declinazione, danno seguito alla Commission Human Right ONU, la quale ha emanato la Direttiva A/ARES/53/144 per sancire e dare mandato a chiunque, di ergersi in qualsiasi istante, come difensore dei diritti umani, e vigilare affinchè non si commettano abusi e violazioni di alcun genere.

L’OIDUR è presieduto da Giorgia Butera. Il Direttore dell’Osservatorio Scientifico è Sara Baresi.

L’OIDUR è indipendente da Governi, istituzioni pubbliche, partiti o movimenti politici, confessioni religiose e altre organizzazioni di qualunque natura, ed opera nell’esclusivo perseguimento dei propri fini. Può collaborare con qualunque realtà o persona fisica, ne richieda il supporto.

L’OIDUR ha due obiettivi: 1) sostenere, difendere, e tutelare i diritti umani in ogni parte del mondo; 2) promuove lo svolgimento di attività di ricerca e formazione. L’organismo potrà realizzare reportage fotografici, dossier, video, book, mostre, convegni, analisi sociali ed economiche, monitoraggi, analisi sul campo. E quant’altro possa essere utile alla conoscenza dei fatti. I risultati delle indagini e ricerche saranno pubblicati al fine di divulgare conoscenza.

L’OIDUR si propone come sportello di ascolto, di sostegno e di orientamento per tutti coloro che, trovandosi in situazioni di disagio, necessitino di una presa in carico psicologica e/o legale.

L’OIDUR collaborerà con enti di tutela dei diritti umani, istituzioni, associazioni nazionali ed internazionali al fine di prevenire, sostenere e difendere casi di violazione dei diritti fondamentali dell’uomo

L’OIDUR si occuperà anche di svolgere un monitoraggio della tutela dei diritti umani, ed individuerà le esperienze promosse sul territorio nazionale ed internazionale condividendo in rete le “buone pratiche” che possano essere adottate da vari organismi.

L’OIDUR si avvale di un Team di professionisti in grado di intervenire in ogni contesto di comprovata esperienza e formazione.

Le attività di ricerca consistono, in particolare, in convegni scientifici, conferenze di studiosi italiani e stranieri, incontri di studio informali. Esse consistono altresì in ricerche di gruppo, anche in collaborazione con istituti universitari. Le ricerche possono essere svolte anche sulla base di incarichi e finanziamenti da parte di soggetti pubblici e privati, alle quali potranno partecipare soci e studiosi esterni all’associazione.

Kindness and Democracy

“KINDNESS AND DEMOCRACY” – INTERNATIONAL CAMPAIGN

In occasione della giornata mondiale della gentilezza, celebrata in tutto il mondo 13 Novembre, le Associazioni Mete Onlus e Protea Human Rights hanno lanciato la Campagna Socio-Culturale: “Kindness and Democracy. International Campaign of Civilization for the Protection and Defense of the Individual”, della quale è Advocacy Giorgia Butera.

La giornata nasce grazie al Japan Small Kindness Movement, fondato a Tokyo nel 1988. Nel 1996, proprio a Tokyo, un primo gruppo di organizzazioni si costituisce nel World Kindness Movement (Movimento mondiale per la Gentilezza).

“La Campagna “Kindness and Democracy” nasce per riportare al centro dell’attenzione i valori democratici, liberali e di gentilezza di ciascun individuo in seno alla comunità/società. Il mondo attuale è caratterizzato da fenomeni di violenza, di abusi, di conflitti armati e civili; l’umanità è stata sopraffatta da sentimenti impuri. Bisogna tornare ad essere umani, e soprattutto gentili. Ciascun individuo deve professare il giuramento della gentilezza verso se stessi, ma ancor di più verso gli altri”, affermano le due Presidenti.

La gentilezza rappresenta una qualità ed una caratteristica etica. E’ciò che promuove l’attenzione e il rispetto verso il prossimo, è la cortesia, la pazienza e la cura. Suggerisce l’ascolto dei bisogni degli altri, senza dimenticare i propri. È “urbanità”, intesa come modalità di comportamento che ci fa vivere in società, armonizzandoci con essa e contribuendo attivamente, senza manierismi.

Il 14 Febbraio 2019 avverrà la prima uscita pubblica, all’interno della scuola Convitto Nazionale “Giovanni Falcone” di Palermo. Sarà proiettato the campaign video realizzato da Yousif Latif Jaralla (regista e cantastorie iracheno). “Kindness and Democracy”, grazie al Convitto Nazionale entra a far parte del “Progetto Unesco Scuole”.

I primi di Marzo è stata calendarizzata la Conferenza di Presentazione al Senato della Repubblica; seguirà la presentazione al Consiglio dei Diritti Umani delle Nazioni Unite di Ginevra.

Il manifesto della Campagna Socio-Culturale: “Kindness and Democracy” è stato realizzato da Rosanna La Malfa (CEO Rainbowweb).

Le due Associazioni (presiedute rispettivamente da Giorgia Butera e Sara Baresi) sono da sempre impegnate nel tutelare e salvaguardare la dignità umana in ogni parte del Mondo, con una attenzione particolare nei confronti di chi soffre la condizione del disagio economico e sociale, dell’essere vittima dell’odio razziale e culturale. Osservano la disumanità in atto, e da questo sentimento di negazione si adoperano attraverso l’impegno sociale, culturale ed umanitario per attuare una programmazione di intensa attività. Promuovono cultura di pace, tutela dei diritti umani, rispetto della persona, senza porre alcuna distinzione di genere. Sostengono il diritto all’istruzione, e desiderano contribuire all’alfabetizzazione sociale nel mondo.